+39 0974 932350 | voip +39 0974 1848553

A A A

Cosa fare...

Escursioni lungo il Sentiero E 12 del Mediterraneo     trekkingtrekking2trekking3

Escursioni guidate nel Parco Naturale del Cilento e Vallo di Diano, per vivere un'esperienza unica in una terra antichissima, ricca di paesaggi, di borghi antichi, di cultura e di tradizioni enogastronomiche.

1) PORTO INFRESCHI

infreschiLungo la Costa del Mito, Parco Marino degli Infreschi e della Masseta, alla scoperta di veri angoli di paradiso: Baie, Spiaggette,Cale, Grotte, Falesie e Faraglioni, Iazzi, Aie e Casolarie ancora sorgenti d'acqua dolce e spettacolari Torri Saracene con sosta alla Torre Del Semaforo.

Partenza Relais du Silence Pian delle Starze ore 09.00
Pranzo al sacco a Baia di Infreschi nell'Aia della Cappella di San Lazzaro Ritorno in barca ore 17.30 da Porto Infreschi con visita alle numerose grotte che si specchiano nelle acque cristalline blu cobalto e verde smeraldo della costa del Mito.
- Durata del percorso: 3 ore
- Difficoltà: semplice
- Attrezzature consigliate: scarponcini e ciabatte, zainetto, costume da bagno
- Prezzo complessivo compreso di transfer, guida e packet lunch € 30,00 a persona.

Mappa Pozzallo - Mappa Infreschi

 

 

2) OASI WWF DI MORIGERATI

morigerati

Partenza dal Relais Pian delle Starze: ore 09.00
Arrivo a Caselle in Pittari: ore 09.45
Inizio percorso da Caselle in Pittari per le Grotte di San Michele da cui si gode di un panorama fantastico sul Golfo di Policastro e sulla Gola del Bussento.
Arrivo all'Oasi WWF di Morigerati con visita a un vecchio Mulino del 700 e alle Grotte del Bussento (proprio qui il Fiume Bussento dopo un percorso di 7 km sotto terra riemerge)
- Durata del percorso: 4 ore
- Difficoltà: semplice
- Prezzo compreso di transfer, guida e packet lunch: € 40,00
- Entrata WWF a parte: € 3,00

 

 

3) GOLE DEL CALORE

Natura, Relax e Sport

caloreLe gole del Fiume Calore rappresentano un patrimonio naturalistico di primissimo piano e sono meta di turisti e appassionati del settare, soprattutto tra il periodo primaverile e quello autunnale.

Il fiume Calore nasce dal monte Cervati, la vetta più alta della campania (mt. 1899) e scende verso il mare attraversando ben cinque vallate e dando origine a scenari mozzafiato come questo nei pressi di Felitto, il paese del Fusillo.

L'oasi naturale formata dalle acque del fiume e dalla rigogliosa natura di questa parte del Cilento, ci permette di vivere un'esperienza indimenticabile in un'atmosfera rigenerante, per il corpo e per lo spirito.

Qui vive indisturbata la lontra, animale simbolo del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburnie, scorrendo le acque dell'oasi, si possono fare incontri inaspettati di grande interesse e fascino.

C'è un percorso che costeggia il fiume, un sentiero che snoda tra il sottobosco e gli arbusti tipici di questa zona.

C'è la possibilità di navigare il fiume in pedalò, accompagnati da una guida in grado di fornire tutte le informazioni legate al fiume e alle sue caratteristiche.

All'uscita delle gole troviamo il ponte medievale "a schiena d'asino", in pietra, che aveva la funzione di collegare i borghi di Felitto e Magliano.

Lunghezza circa 6km

 

4) CERTOSA DI PADULA

padulaLa certosa di Padula, o di San Lorenzo. Occupando una superficie di 51.500 m², contando su tre chiostri, un giardino, un cortile ed una chiesa. Costruita nel 1306 e ristrutturata nel 1982, è uno dei più sontuosi complessi monumentali barocchi del sud Italia nonché la più grande certosa a livello nazionale e tra le maggiori d'Europa.

 

 

5) SCAVI DI VELIA

veliaVelia, è un'antica polis della Magna Grecia. L'area archeologica è localizzata in contrada Piana di Velia, nel comune di Ascea, in provincia di Salerno, all'interno del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano e Alburni. L’antica acropoli di Velia, dove oggi sorge una interessante fortificazione medioevale, ospita delle rappresentazioni teatrali molto suggestive all’aperto. Uno degli elementi di richiamo di questi scavi è la famosa Porta Rosa, unico esempio di arco greco del IV secolo, un vero gioiello dell’architettura dell’epoca

 

 

6) Paestum

paestumPaestum, è un'antica città della Magna Grecia chiamata dai fondatori Poseidonia in onore di Poseidone. L'estensione del suo abitato è ancora oggi ben riconoscibile, racchiuso dalle sue mura greche, così come modificate in epoca lucana e poi romana. All'interno si trova anche un museo che raccoglie un'importante collezione di reperti rinvenuti nelle aree che circoscrivono Paestum, in primo luogo i corredi funebri provenienti dalle necropoli greche e lucane. Innumerevoli sono i vasi, le armi e le lastre tombali affrescate. Le più celebri provengono dalla cosiddetta Tomba del Tuffatore (480-470 a.C.), esempio unico di pittura greca di età classica e della Magna Grecia, con una raffigurazione simbolica interpretata come la transizione dalla vita al regno dei morti. Notevole, per importanza, risulta anche la serie di tombe affrescate, risalenti al periodo lucano della città. Nel museo sono inoltre esposti i cicli metopali provenienti dall'Heraion del Sele. .

 

 

GITE IN BARCA


1) MARINA DI CAMEROTA - PORTO INFRESCHI

 

 

Per chi sceglie il Cilento come meta delle proprie vacanze è fortemente consigliato fare una gita in barca a Porto Infreschi e visitare il Centro Storico di Lentiscosa.
Il Paesaggio che si attraversa è unico e spettacolare, una delizia per gli occhi e per l'anima.
L'aria antica che si respira riporta gli avventori ai tempi mitologici quando quelle splendide acque erano solcate soltanto da barche e vela che udivano canti di sirene ammalianti e gracidii di stormi di gabbiani.
In questi posti così dolci di natura ha abitato, a far data da epoche preistoriche, l'Homo Camerotaensis.
Partenze ed Arrivo: Località Porto Marina di Camerota
- il percorso breve con partenza alle ore 10.00 e rientro alle ore 13.00 (€ 10,00 a persona)
- il percorso lungo con partenza alle ore 10,00 e rientro alle ore 17,00 (€ 12,00 a persona)
Entrambi consentono sosta su una delle spiaggette a piacere (Pozzallo, Cala Bianca, Infreschi dove è possibile fare il bagno ed immergersi in acque cristalline.

MARINA DI CAMEROTA - PALINURO

 

 

Alla scoperta di Capo Palinuro laddove il giovane nocchiero della nave di Enea si addormentò e cadde in acqua con visita alla GROTTA AZZURRA DI PALINURO e alla deliziosa Spiaggetta del Buondormire.

 

 

LAMPARATE NOTTURNE

 

Insieme ai pescatori del posto un'antica tecnica di pesca con la lampara (lampada a gas a poppa della barca che con la sua luce attira i pesci che poi vengono pescati con la rete e sulla spiaggetta del Pozzallo consumati in compagnia dei pescatori).

Un'esperienza straordinaria!!!: sul mare di notte in compagnia di amici.

Diving Center per
- Immersioni libere e guidate
- Immersioni in grotta
- Immersioni notturne
- Corsi Sub dal livello base ad Istruttore
- Corsi di introduzione alla Speleogia Subaqcquea
- Snorkeling

CAMEROTA SPORT FISHING

 

Per la conoscenza della pesca sportiva dalla barca in tutta sicurezza, con attrezzature professionali, sotto la guida esperta di Comandanti Certificati.

 

 

KAJAK A CAPO PALINURO


Luoghi indimenticabili!!!
A bordo del vostro Kajak in un Paradiso Terrestre
Capo Palinuro, Grotta Azzurra, Arco Naturale, Scoglio del Coniglio, Spiaggetta della Marinella, Foce del Fiume Mingardo.

 

 

I prezzi indicati sono riferiti a gruppi di almeno 10 persone e su prenotazione